fbpx
Seleziona una pagina

Piccola premessa: questo è un post sfogo (o quasi)!

Come probabilmente già saprai, mi occupo di Influencer Marketing da più di quattro anni e aiuto i brand nella ricerca e nella selezione dei partners da coinvolgere nelle varie campagne pubblicitarie.

Probabilmente avrei dovuto intitolare questo articolo ”Come (non) scrivere una richiesta di collaborazione ad un’azienda”, ma evito per non peccare di cinismo.

Ogni giorno, infatti, in un appartamento a Roma, una Federica Mazza si sveglia, apre le varie caselle e-mail e si ritrova con centinaia e centinaia di richieste di partnership da analizzare.

La blogger, l’influencer, lo youtuber, la modella, il cugino Pino, il profilo con 100 followers, insomma, tutti vogliono collaborare!

Ad oggi, il numero di aziende che decide di implementare gli influenzatori digitali all’interno della propria strategia commerciale non fa che aumentare e, di conseguenza, anche l’offerta da parte del mercato.

Il vero problema, pero’, non è tanto la quantità di candidature, tanto quanto la qualità del 90% delle e-mail che mi arrivano.

Errori ortografici, testi formati da due righe, messaggi copia e incolla, pretese, termini dialettali, e persone che danno del ”tu” come se stessero parlando con il compagno di liceo.

Proprio per questo motivo ho deciso di scrivere una breve guida su come scrivere una richiesta di collaborazione ad un’azienda.

Facciamo un passo indietro

Prima di iniziare a comporre la tua e-mail devi prepararti.

Quello che ti consiglio di fare è di analizzare attentamente le caratteristiche del brand, e di proporre la tua candidatura solo se queste rispecchiano la tua identità.

Trovo alquanto inutile inviare dei messaggi a stampone a qualsiasi tipo di azienda e cercare di raccogliere solo quello che viene fuori.

Le partnership sono un elemento molto importante che definiscono il tuo percorso professionale e quello del tuo progetto.

Molte volte sono i lavori già svolti a portare nel tempo altre collaborazioni e ad incidere sul tuo futuro lavorativo.

Ad esempio, se ti occupi di prodotti biologici, non dovresti nemmeno pensare di proporti ad aziende che vendono prodotti che contengono siliconi e parabeni.

So che sembra un esempio davvero molto scontato, ma ti posso assicurare che per molti non lo è!

Tutti gli step da seguire

Dopo questa breve e dovuta introduzione vediamo ora tutti i passaggi necessari su come scrivere una richiesta di collaborazione ad un’azienda.

Presentati

La presentazione è la parte più importante di qualsiasi tipo di e-mail.

In poche e semplici righe dovresti spiegare chi sei, (nome, cognome e città di provenienza), descrivere la tua attività di influencer o blogger e raccontare brevemente la storia del tuo progetto.

In questa sezione dovresti inserire anche il link al tuo sito o quello del tuo canale principale.

ATTENZIONE: Se sei un instagrammer linka sempre il tuo profilo, mai inserire il nome del tuo account in questa formula @nickname.

Potresti incorrere in un selezionatore poco propenso a cercare il tuo account manualmente e perdere la possibilità di collaborazione con l’azienda di tuo interesse.

Fai già parte della mia community su Facebook? Richiedi l’accesso qui.

Spiega perché vorresti collaborare

Come accennato nella premessa lo studio del brand è fondamentale per aumentare la possibilità che la tua candidatura venga accettata.

Nel corpo del testo cerca di spiegare il motivo principale che ti ha spinto a scrivere una richiesta di collaborazione e sottolinea la tua conoscenza in merito ai prodotti di quell’azienda.

Informati, visita il loro sito, le loro pagine social e dai un’occhiata agli influencer coinvolti nelle precedenti campagne pubblicitarie.

In questo modo riuscirai ad emergere rispetto a coloro che amano il copia e incolla. 😉

Esponi la tua idea di collaborazione

Spazio alla fantasia e alla creatività!

Prendi la situazione in mano e descrivi la tua idea di collaborazione. Fa degli esempi utili e chiari, anche in merito ad uno dei prodotti offerti dall’azienda.

L’intraprendenza e la dinamicità sono delle caratteristiche molto apprezzate dai brand e questo potrebbe fare la differenza.

Vuoi essere una mucca marrone o una mucca viola?

Se non hai idea di chi sia la mucca viola, devi assolutamente recuperare. Clicca qui.

Sottolinea i tuoi punti di forza

Perchè un’azienda dovrebbe collaborare con te?

In questa sezione devi assolutamente evidenziare i tuoi punti di forza.

Descrivi in linea generale le tue insight, il tuo pubblico e i benefici di una collaborazione attraverso i tuoi canali.

Puoi anche presentare dei case history di successo o dei lavori passati che ti hanno dato grandi soddisfazioni.

Questo è il punto in cui bisogna saper vendere le proprie capacità, non tralasciare nulla al caso.

Allega il tuo Media Kit

Il Media Kit è il biglietto da visita di ogni influencer o blogger che desidera lavorare attraverso il suo blog o i suoi account social.

Se non ne hai ancora uno o desideri approfondire l’argomento ti consiglio di leggere la mia mini guida: Come creare un media kit professionale

Saluti finali

Importantissimi e non da sottovalutare.

Concludi la tua e-mail evidenziando la tua disponibilità ad una chiamata o ad una Skype call conoscitiva e firma con il tuo nome e cognome.

Se inserisci anche i tuoi dati personali (numero di telefono, e-mail e contatto Skype) di sicuro è un marcia in più!

Un po’ di netiquette

Dopo aver imparato come scrivere una richiesta di collaborazione ad un’azienda, passiamo alle cose assolutamente da evitare.

Per non finire nella lista nera delle digital PR ciniche come me, devi:

  • evitare di commettere errori grammaticali da brivido;
  • evitare di chiamare la mia azienda con il nome di un’altra;
  • evitare di parlare di soldi al primo contatto (specialmente se sei tu a proporti);
  • evitare di scrivermi sui miei social privati se sai che seleziono per quel brand;
  • evitare di scrivere in inglese se i social e il sito sono in italiano;
  • evitare di spammare la mia e-mail lavorativa ad altri contatti (non è carino);
  • evitare di copiare la stessa e-mail delle tue amiche blogger;
  • evitare di inviare più volte una richiesta di collaborazione (se ne ricevono tantissime giornalmente).

e tante altre cose che di sicuro mi verranno in mente nel tempo! 😀

Sono sicura che dopo aver letto questo articolo il tasso di conversione delle tue candidature salirà alle stelle.

P.S. Ho creato un Calendario Social per il 2020 con 365 consigli e idee per i post da pubblicare sui tuoi canali social aziendali e personali. Scoprilo qui e scarica la tua copia!

CALENDARIO SOCIAL 2020


[mailmunch-form id=”497654″]